Perché sentiamo una perdita di equilibrio quando camminiamo su una scala mobile rotta?

Indice dei contenuti

Avete mai usato una scala mobile rotta? Esiste un legame particolare tra il movimento e il equilibrioun fenomeno che probabilmente anche voi avete sperimentato a un certo punto in quello che è noto come “…”.Fenomeno delle scale mobili rotteIl “su” e il “giù” di questo tipo di dispositivo dovrebbe essere un’azione semplice e quotidiana, anche se

Se siete utenti abituali delle scale mobili, molto diffuse nei centri commerciali, potreste aver notato una perdita di equilibrio e persino di concentrazione quando la scala mobile si ferma per un guasto tecnico. Inoltre, molte persone hanno la sensazione che la scala mobile rotta possa “catturarli” e quindi adattano la velocità dei loro passi e persino la postura del corpo più in avanti, come se stesse funzionando.

Perché perdo l’equilibrio su una scala mobile rotta?

Ma perché sentiamo una perdita di equilibrio quando camminiamo su una scala mobile rotta? Si tratta di un fenomeno che può persino provocare vertigini e una strana sensazione, nonostante si sia pienamente consapevoli che la scala non si muoverà.

In realtà esiste una spiegazione per questo fenomeno, che è legato a un processo di“dissociazione” che si verifica tra la cosiddetta consapevolezza cosciente e il controllo del cervello su ogni nostra azione. Questo è stato scoperto nel 2004 da Adolfo Bronstein e Richard Reynolds, neuroscienziati britannici dell’Imperial College London Medical School.

Secondo questi scienziati, la maggior parte delle persone ha utilizzato scale mobili in movimento e quindi il cervello ha imparato ad adattarsi alla perdita di equilibrio causata da tale movimento, anche se lento.

Ma la cosa più interessante è che anche se l’individuo è pienamente consapevole che la scala mobile rotta non si muove, c’è una parte del suo cervello che continua a inviare segnali alle gambe e al tronco, in quanto si basa sulla esperienze passate quando la scala funzionava, generando un “cortocircuito” tra ciò che la persona vede e ciò che il suo apparato motorio effettivamente fa.

Confermare l’ipotesi

Bronstein e Reynolds decisero quindi di corroborare la loro ipotesi e costruirono una piattaforma mobile, simile a una scala mobile rotta con una velocità di avanzamento di 1,2 m/s, e con 14 volontari iniziarono il loro esperimento.

Ai volontari è stato chiesto prima di camminare sulla piattaforma ferma, poi di fare lo stesso per una ventina di volte muovendosi in avanti, osservando che la velocità dei piedi dei volontari aumentava da 0,60 m/s a 0,90 m/s.

Una volta completata questa prima fase, i volontari sono stati avvertiti che la piattaforma avrebbe smesso di muoversi e sono stati invitati a camminare di nuovo su di essa, mentre venivano effettuate letture dell’attività elettrica sviluppata nei muscoli coinvolti nell’azione.

Nonostante l’avvertimento, i volontari hanno camminato velocemente sulla piattaforma ferma, mostrando un evidente aumento dell’attività elettrica nelle gambe. È stato così dimostrato che la velocità di camminata era eccessiva anche prima che un piede venisse messo a contatto con la piattaforma, escludendo una risposta riflessa.

Il cervello è un centro di elaborazione delle informazioni

Secondo questi ricercatori, il cervello ha continuato ad aspettarsi che la piattaforma ferma si muovesse, innescando un’azione automatica anche quando la mente cosciente aveva ricevuto una conferma affidabile che non ci sarebbe stato alcun movimento meccanico.

In sintesi, da questo fenomeno di perdita di equilibrio che avvertiamo quando camminiamo su una scala mobile, potremmo concludere che il cervello è un centro di elaborazione delle informazioni altamente complesso e intimamente legato all’ambiente e alle esperienze vissute, che va oltre la nostra capacità primaria di comprensione.

Nuova call-to-action

Condividi questo articolo

logo eninter

Manutenzione degli ascensori multimarca

Da 51 anni ci occupiamo della manutenzione di ascensori di tutte le marche e modelli con una garanzia assoluta. Abbiamo un prezzo competitivo e ci adattiamo a qualsiasi tipo di cliente.

Nuova call-to-action

Ultime pubblicazioni

Chiedeteci un preventivo

Comunicateci il servizio che state cercando e vi forniremo un preventivo su misura.

Ricevere aggiornamenti e notizie esclusive

logo eninter

Consulta Gratuita

Expertos a tu Disposición

En Eninter, sabemos que cada cada proyecto tienen sus propias necesidades y desafíos. Por ello, ofrecemos una consulta gratuita para entender mejor tus requerimientos y ayudarte a encontrar la solución más adecuada para ti.

logo eninter

Presupuestos personalizados

De todos los servicios y productos de ENINTER

Dinos el servicio que estás buscando, déjanos tus datos, y te realizaremos un presupuesto a medida.

logo eninter

Consultazione gratuita

Esperti a disposizione

Noi di Eninter sappiamo che ogni progetto ha le sue esigenze e le sue sfide. Ecco perché offriamo una consulenza gratuita per capire meglio le vostre esigenze e aiutarvi a trovare la soluzione giusta per voi.

logo eninter

Citazioni personalizzate

Di tutti i servizi e prodotti ENINTER

Comunicateci il servizio che state cercando, lasciateci i vostri dati e vi forniremo un preventivo su misura.